Loading...

Facebook e la sicurezza degli utenti più “old”

Home / RocketsocialNews / Facebook e la sicurezza degli utenti più “old”

Negli ultimi anni, grazie a parenti ed amici, anche le persone più avanti con l’età sono riuscite ad approdare sul grande Social Network. La semplicità di utilizzo e la disponibilità di amici e parenti hanno convinto i più ad utilizzare Facebook: chi per colmare le distanze geografiche, chi per sentirsi meno solo.

Maria, 69 anni di Milano, ha deciso di iscriversi a Facebook su consiglio dei figli, in modo tale da poter sempre essere aggiornata su tutto ciò che accadeva nella sua cerchia familiare. Accettato l’invito in poco tempo ha allargato il suo network di amicizie, complice anche l’integrazione di Facebook con la rubrica Whatsapp e iOS, Maria ha spesso aggiunto persone che credeva di conoscere.

 

facebook

Due settimane fa riceve un messaggio da una sua amica che le mostra come partecipare alla raccolta fondi per il Terremoto nel centro italia. Totalmente ignara del fatto che il profilo della sua amica fosse stato hackerato, Maria acconsente a un versamento pari a 500€. Dopo questo versamento, Maria vede sprofondare il suo conto a zero, per un totale di 14.000€ di perdita.

E’ evidente che siamo di fronte a un nuovo livello di truffa agli anziani non molto diverso, nei metodi e modalità, da quello di pochi anni fa messo in atto da ipotetici “funzionari porta a porta”.

Ora è giusto chiedersi se un utente totalmente ignorante in materia di sicurezza sui Social e su Facebook possa avere accesso a una quantità così alta di rischio. Inoltre nessuno, al momento, né Facebook, né chi per lui ha a disposizione un programma di uso consapevole dei Social che comprenda anche i fondamenti di sicurezza informatica.

 

(Credits: Jacopo, Rocket Social Studio)